Come si curano le vesciche?

Avete un dubbio su come si arriva e dove ... cosa usare e cosa portare ... cose serve sul cammino di Santiago - L'esperienza insegna che ... - Tutto quello che serve sapere prima della partenza.

Come si curano le vesciche?

Messaggio da leggereda chagall » sab mag 10, 2008 12:06 pm

Ciao a tutti! Come si curano le vesciche? Che tipo di cerotti devo comprare? Vi ringrazio, per qualsiasi informazione!
" Lo Straordinario risiede nel cammino delle persone comuni." Paulo Coelho
Avatar utente
chagall
Peregrinos para siempre
Peregrinos para siempre
 
Messaggi: 41
Iscritto il: dom apr 13, 2008 4:39 pm
LocalitĂ : Milano

Re: Come si curano le vesciche?

Messaggio da leggereda giuseppe50 » sab mag 10, 2008 3:39 pm

sulla prevenzione non sono esperto :roll: , ho letto però le cose più disperate, dal viks (quello al mentolo!) spalmato la mattino, ai cerotti comped, lascio la parola ai più esperti.
per la cura invece credo che la cosa migliore sia il trattamento il più precoce possibile: camminare su una ampollas ne determina il suo ampliamento progressivo, e il trattamento classico si fa con ago e filo! si deve forare la vescica, tenendo presente che la pelle sollevata dal liquido è divenuta insensibile al dolore (quindi niente paura) :) anche un ago comune da cucito va bene, disinfettato o flambato con l'accendino (brevissimo), l'operazione è più confortevole e sicura con aghi chirurgici curvi con filo montato ; meglio una doppia foratura incrociata; il filo lasciato passante per qualche millimetro dalla ampollas ne permette il drenaggio e ne evita l'allargamento, una disinfettata ogni tanto almeno al matino e alla sera, dopo qualche giorno quando non è più dolente, segno che la pelle "nuova" è pronta a sostenere "l'insulto" dell'ambiente, si può trascurare la disinfezione, se non da fastidio conviene però lasciare sul posto il filo fino alla caduta spontanea.
attenzione ai segni di infezione (rarissima): arrossamento liquido purulento.
giuseppe
buen camino, ultreya
Avatar utente
giuseppe50
Peregrinos para siempre
Peregrinos para siempre
 
Messaggi: 495
Iscritto il: gio gen 31, 2008 11:49 pm
LocalitĂ : segni (roma)

Re: Come si curano le vesciche?

Messaggio da leggereda Syl » sab mag 10, 2008 4:05 pm

Confermo!
Sono passata dai Compeed che ho odiato perchè ci vuole troppo per venirne fuori all'ago+filo: come ha detto Giuseppe, ago+filo, una passata di Betadine su ago e filo, si buca la vescica da parte a parte, un pò di pizzico si può essere x il disinfettante, non per l'ago, si tira un pò di quà e di là, piano piano per far penetrare il disinfettante e per drenare il liquido della vescica, si lascia un pò di lunghezza e si fa un nodo doppio largo, di modo che il filo non se ne va. Si disinfetta mattina e sera, e aggiungo di mettere una garza o un cerotto.
Ha detto bene Giuseppe, curare subito.
Per la prevenzione, ognuno ha la sua: massaggiare il piede col vicks vaporub prima di partire, mantiene il piede fresco. Oppure un'altra crema specifica.
Io facevo la vestizione del piede....dei pezzi di cerotto di tessuto (da Decathlon ho trovato i migliori), si tagliano delle strisce e si mettono nei punti dove si sa che ci vengono le vesciche.
E si cambia calzino ogni due/tre ore per mantenere il piede asciutto.
Ho usato anche il talco che assorbe l'umiditĂ .
Buen camino!
Sylvie
Avatar random
Syl
Peregrinos para siempre
Peregrinos para siempre
 
Messaggi: 982
Iscritto il: mar gen 22, 2008 5:13 pm

Re: Come si curano le vesciche?

Messaggio da leggereda Nazario » sab mag 10, 2008 5:29 pm

Chagall ... leggi Le vesciche di Silvana ultimo post nella pagina 3 ... troverai qualche altro contributo molto interessante ... :D
Su becciu de morri non timiada ma ca de imparai accabau iada
Per il vecchio la paura non è legata alla morte fisica ma a quella dell'apprendimento
Avatar utente
Nazario
Peregrinos para siempre
Peregrinos para siempre
 
Messaggi: 512
Iscritto il: mar gen 22, 2008 7:01 am
LocalitĂ : Pula - Sardegna -

Re: Come si curano le vesciche?

Messaggio da leggereda chagall » dom mag 11, 2008 6:38 pm

Grazie Giuseppe50, Sylvie, Nazario per i consigli! La vedo dura! affrontare le vesciche! Comunque ho scarpe leggere, calze antivesciche! Il viks vaporud, penso di usarlo! allora mi porterò ago e filo, speriamo di non usarlo!!! Grazie ancora!!!
" Lo Straordinario risiede nel cammino delle persone comuni." Paulo Coelho
Avatar utente
chagall
Peregrinos para siempre
Peregrinos para siempre
 
Messaggi: 41
Iscritto il: dom apr 13, 2008 4:39 pm
LocalitĂ : Milano

Re: Come si curano le vesciche?

Messaggio da leggereda Juanito » dom mag 11, 2008 7:32 pm

Come ultima soluzione: sale ed aceto
mettere i piedi a bagno........ resistere in silenzio per 20 minuti
Non ti preoccupare sul cammino troverai espertissimi di vesciche
ed al tuo ritorno sarai anche tu uno specializzato!!!!
Ultima modifica di Juanito il lun mag 12, 2008 5:36 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Juanito
Peregrinos para siempre
Peregrinos para siempre
 
Messaggi: 28
Iscritto il: sab gen 26, 2008 10:57 am

Re: Come si curano le vesciche?

Messaggio da leggereda Lia » dom mag 11, 2008 8:09 pm

secondo me i compeed bisogna portarseli.
Se si riesce a capire quando la vescica sta x arrivare
e si applica il cerotto, questo agisce come una seconda pelle
e la vescica non compare. se il liquido ha cominciato a formarsi è già troppo tardi
e allora ago e filo, e non dimenticare di fare i nodini, che io la prima volta non
ce li ho fatti e fu un disastro!
Avatar random
Lia
Peregrinos para siempre
Peregrinos para siempre
 
Messaggi: 79
Iscritto il: ven feb 29, 2008 7:10 pm
LocalitĂ : palermo

Re: Come si curano le vesciche?

Messaggio da leggereda Emanuela » lun mag 12, 2008 5:57 pm

COMPEED! Vi prego credetemi se li usate come si deve sono la saluzione perfetta! Non usate le sottomarche, per quelle non do graranzie!

Se si rompe la vescica....togliere la pellicina e mettere il COOMPEED direttamente sulla vescica aperta, dopo pochi minuti oplà, la vescica inizia a curarsi e non si infetta, dovete farlo aderire bene bene! Se lì usate male peggiorate la situazione e li odierete, oltre a far maggior danno, ma se usati correttamente vi giuro vi dimenticherete che avete la vescica!

Credetemi li uso da quando sono usciti in commercio. Credo 15 anni fa circa! :mrgreen:

P.s. Non ho quote dell'azienda produttrice, come aveva ipotizzato qualcuno :twisted: !
Fornite alle donne occasioni adeguate e le donne potranno fare tutto. Oscar Wilde
Avatar utente
Emanuela
Peregrinos para siempre
Peregrinos para siempre
 
Messaggi: 1261
Iscritto il: gio gen 24, 2008 4:05 pm

Re: Come si curano le vesciche?

Messaggio da leggereda Admin » lun mag 12, 2008 10:21 pm

Posto quello che con Gianluca avevamo messo sull'altro forum : AGO FILO E BETADINE

Lasciate i compeed a casa ... piuttosto prima di partire fate dei pediluvi con acqua e sale per rinforzare un pò la pelle.

LE VESCICHE :

La cura delle vesciche ( o “ampollas” ) è senza dubbio uno delle pratiche più dibattute fra i pellegrini e in particolare su questo forum. Ognuno ha il suo metodo e le sue convinzioni ed è anche giusto sia cosi e che si fidi delle proprie capacità.
Per chi invece non ha esperienza e magari parte per la prima volta per il Cammino, intendiamo dare indicazioni su come curarsi le vesciche con ago, filo e Betadine™; secondo la nostra esperienza e le nostre conoscenze, il metodo più efficace è indolore per guarire.

Cos’è :
Innanzi tutto occorre capire cos'è veramente una vescica:

si tratta di una reazione di autodifesa dell'organismo, in particolare della pelle; in seguito alla sollecitazione dell'attrito (con una calza troppo ruvida, con una cucitura della scarpa) si ha un eccessivo sfregamento della pelle. Il corpo risponde producendo liquido nella zona soggetta alla frizione, cercando di creare un cuscinetto morbido (la borsa piena d'acqua) per diminuire lo sfregamento. Sfortunatamente il liquido crea una notevole pressione sulla pelle (sotto e intorno) e ciò è l'origine del dolore.
Spesso la vescica invece che di solo liquido è riempita anche di sangue; ciò avviene quando lo sfregamento coinvolge non solo lo strato molto superficiale della pelle, ma anche i piccoli capillari appena al di sotto.

COME EVITARLA

La cosa più importante e forse scontata (ma invece ti accorgi che per molte persone non è così) è la scelta delle scarpe e delle calze ( vedere sezione apposita). Può essere una scelta anche onerosa, ma sapere che sono il proprio mezzo di trasporto per un mese abbondante merita uno sforzo economico. Cercate di prenderle precise né lunghe né corte, adatte al proprio piede anche come pianta;è importante che il piede all’interno sia fermo, non strinto ma fermo quando lavora. Se il piede si muove si infiamma e li dove sfrega si forma la vescica. Non ci devono essere cuciture in rilievo all’interno della scarpa altrimenti dopo poco diventa una tortura.

Cosa fondamentale è mantenere morbida ed elastica la pelle del piede idratandola correttamente. Un buon metodo è l’uso del vix vaporub alla partenza: lascia traspirare il piede e lo lubrifica senza ungerlo.

Tagliarsi le unghie il più raso possibile, soprattutto quelle degli alluci, perché rischiano di diventar livide appoggiando contro la punta della calzatura. Durante le tappe quando si sente il piede che si riscalda troppo è salutare fermarsi 10 min. togliersi le scarpe e far asciugare piedi e calzini all’aria (se c’è metteteli in acqua fredda e bagnatevi anche i ginocchi)così si evita di "lessare" la pelle del piede terreno fertile per la vescica.

COME CURARLA


Nonostante tutti gli accorgimenti e l’attenzione, mettete pure in preventivo un paio di vesciche durante il Cammino.
Sappiate che bucare con ago e filo la vescica è una pratica indolore poiché si agisce sullo spazio fra la pelle viva e la pelle morta, ove staziona il liquido.
L'infezione della vescica è una conseguenza possibile da non sottovalutare, come tutte le infezioni, perché da problema locale può evolvere in una seria complicazione.
Quindi seguire scrupolosamente le indicazioni sotto riportate:

Prendere l’ago da cucito e infilarlo ( nel senso di infilare il filo); Disinfettare con una buona dose di Betadine™ sia l’ago e il filo che la vescica. Penetrare la vescica dal lato più corto ( foto 1) e fare uscire l’ago dalla parte opposta facendo bene attenzione a non pungere la pelle viva.
Vedrete che il liquido all’interno inizierà ad uscire fuori. Aiutatelo con un pochino di cotone imbevuto di disinfettante. Se la ferita brucia è buon segno: significa che il disinfettante è penetrato all’interno e sta facendo il suo effetto.
Lasciare il filo all’interno della vescica: servirà per drenare la stessa e per evitare che la ferita si richiuda. Ripetere l’operazione nel caso il liquido non fuoriesca tutto o se, al contatto, la vescica provoca ancora dolore.
Disinfettare nuovamente e lasciare la ferita libera da cerotti o fasciature; ha bisogno di essiccare e non c’è nulla di meglio dell’aria per far sì che ciò avvenga.
Nella foto 2 una vescica perfettamente curata.
Nelle ore successive l’operazione abbiate cura di disinfettare sempre la vescica e di tenere sempre le calze pulite durante il Cammino.
Non si esclude un bel pediluvio di acqua e sale alla sera dopo la doccia.

E adesso arriviamo a parlare del famoso cerotto salva vesciche (Compeed™) che ancora non si sa se è un bene o un male applicarli. Secondo noi è molto importante capire quando è il momento di usarlo altrimenti può diventare un problema invece di una soluzione. Io consiglio di non mettere il Compeed™ se c’è già la vescica anche se piccola ma di curarla subito con ago, filo. Invece diventa un toccasana il Compeed™ se si usa per prevenire, e allora appena si ha il sospetto di una vescica, o si sente un fastidio applicare immediatamente il cerotto pregando tutti i Santi in Paradiso che non si formi lo stesso. In quel caso allora sono dolori perché staccare il cerotto con sotto la vescica è un qualcosa che non auguro a nessuno.

Una cosa da non fare nella maniera più assoluta e che può creare seri problemi, non solo immediati ma persino a livello di deambulazione è tagliare la pelle della vescica.

Vi metto anche un paio di foto "dell'operazione" che ripeto è assolutamente indolore.
Allegati
vesciche due.jpg
vesciche due.jpg (95.02 KiB) Osservato 2523 volte
vesciche uno.jpg
vesciche uno.jpg (82.7 KiB) Osservato 2522 volte
Avatar utente
Admin
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 331
Iscritto il: lun gen 21, 2008 11:10 pm

Re: Come si curano le vesciche?

Messaggio da leggereda annarita » mar mag 13, 2008 10:37 am

Ciao, visto che è sempre meglio prevenire che curare. Ti consiglio di adottare il doppio calzino: a contatto con la pelle un calzino di cotone o microfibra abbastanza aderente e che non faccia pieghe, poi più esternamente un calzino da trekking di quelli in spugna. Nessuna crema prima di mettersi in cammino ma solo la sera dopo la doccia e ogni qual volta è possibile durante la tappa far respirare i piedi togliendo scarpe e calzini.

Annarita
Avatar random
annarita
Peregrinos para siempre
Peregrinos para siempre
 
Messaggi: 16
Iscritto il: gio mar 13, 2008 9:30 am
LocalitĂ : Altamura

Prossimo

Torna a Dubbi, Domande, richiesta di info su tutti i cammini

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite