• Ciao Ospite, benvenuto nel forum Pellegrini per Sempre
    lo stai visitando nella sua parte pubblica, comunque anche da ospite puoi scrivere un argomento nel forum dedicato agli ospiti ma se vuoi interagire con gli iscritti, vedere tutti i forum della board, partecipare ai nostri raduni e tanto altro e' necessario effettuare l'iscrizione cliccando in alto su "Registrati".
    La registrazione, oltre a quanto detto sopra, porta anche a non visualizzare alcune pubblicità come quella sottostante nelle varie risposte dei forum

E’ proprio necessario essere allenati?

Edo

Admin
Membro dello Staff
Direttivo Ass.ne
Collaboratore Ass.ne
Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
E’ proprio necessario essere allenati?
Il cammino non è fatto per atleti, ma per persone “normali”. Però richiede un impegno fisico notevole. Un discreto allenamento serve per diminuire la fatica e soprattutto per prevenire infiammazioni alle articolazioni, dolori, vesciche. Non occorre un allenamento specifico. Solo camminare e seguire le regole non scritte del buon senso. Vedere per maggiori informazioni la pagina L'ALLENAMENTO PREVENTIVO
 

Romina

Utenti registrati
Secondo me un pò di allenamento serve per chi ha una vita molto sedentaria e non fa sport.
Per il resto secondo me ci si allena camminando.
L'ideale sarebbe iniziare con tappe brevi per andare aumentando piano piano in base alla propria resistenza.
 

Malin

Utenti registrati
Porto la mia esperienza di ciclopellegrino,
secondo me chi fa il Cammino in bici deve avere nelle gambe almeno 500 km nei due mesi precedenti la partenza. Dei quali diciamo 100 su sterrato per prendere confidenza con le diverse dinamiche.
 

giuseppe50

Utenti registrati
tutto vero... ma l'ultimo cammino sjpp-burgos l'ho affrontato con determinazione, motivazione, tappe ragionate e .
giuseppe.... nessun allenamento
 

Franco maia

Collaboratore Ass.ne
Socio Assoc.ne PPS
Utenti registrati
Il Cammino Francese, il più noto e frequentato vanta quasi 800 km di strade e sentieri di varia natura,
quindi un filo di preparazione personalmente la consiglio a tutti. Se pensiamo che molti per tutto il resto dell'anno si limitano a qualche passeggiata con il cane, caricarsi 8-10 kg di zaino in spalla cambia radicalmente le abitudini
del nostro fisico. 20 30, 0 40 Km al giorno per 20 ,30 giorni di cammino possono portare al nostro fisico non
preparato distubi di ogni natura muscolare e oltre...
La stessa alimentazione cambia con il cambiare della prestazione fisica...perchè di questo si tratta,non vogliamo
pensare che il pellegrino non sia tale se non presenta veschiche o tendiniti, arrivare a Santiago integri fuori
e dentro è cosa auspicabile.Un consiglio che ho mutuato da un amico istruttore di Nordic walking e in passato atleta nazionaledi marcia 50 km. e che giro a voi con una domanda. "Siete sicuri di saper camminare...?" da un esame con una speciale macchina che usano gli atleti, notai che il mio cammino non era fluido, gli arti lavoravano in maniera assimetrica e scostante, il baricentro del mio corpo non era perfetto al suolo, in più il carico dello zaino non ben
aderente al corpo,portava a scompesare la camminata...dopo qualche centinaio di km in queste condizioni non possono che subentrare le classiche contratture...o peggio tendiniti.
Un consiglio spassionato, camminate non strisciate i piedi, mi raccomando alzate le ginocchia con il ritmo tacco - punta facendo una rotazione completa del plantare, l'uso dei bastoncini ad esempio permette un miglior appoggio, stabilità, scarico del 20-30 % del peso dello zaino, non camminate con la testa bassa, limita l'ossigenazione, il busto mentre procedete deve rimanere eretto...camminate con le gambe non con il resto del corpo..sembra una battuta ma molti di noi usano il bacino per compesare ad insaputa una camminata irregolare, se poi vi vengono i mal di schiena.. sono dolori e io ne sò qualcosa.
La predica non è finita, prima e dopo il cammino fate alcuni semplici esercizi di allungamento muscolare per far
si che il giorno dopo l'acido lattico non vi blocchi la muscolatura,inoltre.. il nostro cervello registra le nostre progressioni in cammino, provate a concentrarvi per 10 minuti sulla vostra camminata cercando di mettere in pratica questi consigli , lui dopo farà il resto.. anche quando sarete impegnati in una chiaccherata pellegrina
sul o' Cebreiro o nelle Meseta
Vostro Franco maia
 

Trova un utente

Scudetto Libretto PPS

I libretti sono realizzati totalmente in carta riciclata e hanno misura 112 x 85 mm
La penna è di colore nero e le pagine sono a righe orizzontali

Lo scudetto è realizzato in stoffa e può essere cucito o incollato dove si desidera, non è termoadesivo.

Il costo comprende anche le spese di spedizione che variano a seconda della quantità ordinata.

Scelta oggetto
Alto