• Ciao Ospite, benvenuto nel forum Pellegrini per Sempre
    lo stai visitando nella sua parte pubblica, comunque anche da ospite puoi scrivere un argomento nel forum dedicato agli ospiti ma se vuoi interagire con gli iscritti, vedere tutti i forum della board, partecipare ai nostri raduni e tanto altro e' necessario effettuare l'iscrizione cliccando in alto su "Registrati".
    La registrazione, oltre a quanto detto sopra, porta anche a non visualizzare alcune pubblicità come quella sottostante nelle varie risposte dei forum

Il cane nella stiva


Raùl

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
Collaboratore Ass.ne
La stiva di un aereo,ha una parte pressurizzata dove possono essere trasportati animali vivi di piccola/media taglia.
Solitamente è in coda al velivolo e non è insonorizzata.
Un cane viene messo in una apposita gabbia dopo una leggera sedazione (quando se ne ricordano) e staziona alla base del velivolo fino a che non è terminato il carico delle merci.
La stiva degli animali vivi,essendo in coda è in prossimità di un motore ausiliario che serve a dare elettricità al velivolo e questo motore sviluppa dai 130 ai 180 decibel: il cane è esattamente lì sotto in attesa di essere imbarcato. L'udito delicatissimo del cane, ne sarà compromesso per molto tempo e con esso il senso dell'equilibrio.
Finalmente viene tirato a bordo: in quel momento,in estate, la temperatura della stiva è molto alta (lamiere arroventate al sole) in inverno è un frigorifero. Durante il volo la temperatura si assesta attorno ai 20 gradi,con un'escursione termica da cimurro assicurato.
Nella stiva manca totalmente un mezzo per umidificare l'ambiente (cosa che ovviamente è presente in cabina passeggeri) e quindi l'animale si disidrata irrimediabilmente con potenziali guasti al delicato apparato renale.
Il rumore della stiva è molto più assordante di quanto si possa pensare (l'unità ausiliaria di potenza a terra, inconfronto era un venticello!): immaginate il cane nel buio più totale, con un rumore infernale nelle orecchie (lui ovviamente non sa cosa sta succedendo) e magari con un volo in turbolenza. Mettetevi nelle sue zampe e ditemi che effetto fa. La turbolenza nella stiva di coda è più forte che in cabina, perchè risente degli effetti dell'aria sul timone di coda: è come prendere la gabbia e sbatterla come un tappeto! Infatti,teoricamente, la gabbia è assicurata al pavimento con appositi ganci. Maledetta teoria! :-(
Lui ha solo voglia di bere (non può) ha desiderio che finisca tutto quel frastuono (non può) La paura ha fatto si che liberasse vescica ed intestino e quindi si rotola nelle proprie deiezioni. Ogni rumore è una minaccia,ed i rumori sono i più varii e per lui terrificanti. Ha sete, sete,poca aria e voglia di morire. A volte ci riesce.

Fly
 
Ultima modifica di un moderatore:

za_rina

Utente storico
:eek::eek::eek:sono inorridita...
non ho mai preso con me animali (gatti cani ecc) per il semplice motivo che hanno bisogno di cure e attenzioni e responsabilità proprio come noi, cosa che per il momento non sono in grado di fare, ma non per questo non mi piacciono e trovo veramente aberrante che vengano trattati in questo modo ..è cattiveria pura..sono esseri viventi su questa terra e vanno rispettati o è solo perchè non hanno voce?
 

maryam

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
Collaboratore Ass.ne
Direttivo Ass.ne
Il mio cagnolino rimase sconvolto per giorni per un viaggio in auto di 5 ore con noi, era così terrorizzato che nelle aree di sosta non voleva scendere dall'auto nemmeno per fare pipi, motivo per cui mai mi è balenata nemmeno per un secondo l'idea d'infilarlo solo e disperato nella stiva di un aereo,.
Far viaggiare i propri amici così mi è sempre sembrata una cosa barbara, ma la tua descrizione è addirittura agghiacciante, ci metterei i proprietari in quella stiva
 

Ermetismo

Utente storico e attivo
Nei giorni scorsi mio figlio è stato in vacanza in Sicilia. Ci è andato in aereo per cui mi ha affidato il suo cane (quello della foto).
Thiago ha evitato lo stress del volo....ma sapeste quanto ho sofferto io!!
Il prossimo anno pensione per cani:mad:
 

Griffo

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
az …. ma veramente succede così ?

io sapevo dei viaggi in bus … e ho sentito della stessa teoria

i miei sono bravissimi, se me li dimentico in casa lasciano i loro bisogni o nella vaschetta delle crocchette o_O o direttamente sul copriletto :eek:, e quando rientro mi guardano con quella faccia stile "mo son zzi tuoi"
 

fulvia53

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
E' peggio di un film dell'orrore. Io che sono molto sensibile mentre leggevo mi son venute le lacrime, come può un essere umano trattare così il suo compagno fedele? E' orribile. Nemmeno io ho animali in casa ma li avevo e so quanto amore ci regalano senza pretese.
 

Irmavet

Utente attivo e partecipante
Socio Assoc.ne PPS
In usa qualche compagnia ha aerei con un settore per gli animali in cabina, dove stanno anche i passeggeri. Separato ma accessibile, tipo che durante il volo puoi andare a fare una carezza al tuo cane.
 

SANDRO60

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
invece di un albergue io propongo una pensioncina per amici a quattro zampe dei pps.... io mi offro volontario. Sandro
 

fulvia53

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
Ci sono tanti che hanno piacere di portare anche il cane quindi sarebbe meglio trovare un altro modo per non farli soffrire.
 

Irmavet

Utente attivo e partecipante
Socio Assoc.ne PPS
Quando percorsi il Norte, negli ultimi km trovai una pellegrina spagnola che stava facendo tutto il Norte, da Irùn, con il suo cane, un meticcione nero preso al canile. Viaggiava con una tenda perché non sempre la lasciavano entrare con lui negli albergue e se capitava, si montava la sua tenda e dormiva lì. Aveva raggiunto Irùn via treno, quindi non aveva avuto grossi problemi che invece sarebbe organizzare un volo. Il cane era giovane e con struttura adatta a percorrere molti km, quindi a vederlo pareva felice e tranquillo. Credo dipenda molto da cane a cane. Fosse il mio, credo che sarebbe un calvario perché ha una struttura poco adatta a macinare tanta strada tutti i giorni... ma cani più leggeri e selezionati invece per certi tipi di lavoro, penso ai cani conduttori di bestiame, non dovrebbero avere problemi.
 

Trova un utente

Scudetto Libretto PPS

I libretti sono realizzati totalmente in carta riciclata e hanno misura 112 x 85 mm
La penna è di colore nero e le pagine sono a righe orizzontali

Lo scudetto è realizzato in stoffa e può essere cucito o incollato dove si desidera, non è termoadesivo.

Il costo comprende anche le spese di spedizione che variano a seconda della quantità ordinata.

Scelta oggetto
Alto