• Ciao Ospite, benvenuto nel forum Pellegrini per Sempre
    lo stai visitando nella sua parte pubblica, comunque anche da ospite puoi scrivere un argomento nel forum dedicato agli ospiti ma se vuoi interagire con gli iscritti, vedere tutti i forum della board, partecipare ai nostri raduni e tanto altro e' necessario effettuare l'iscrizione cliccando in alto su "Registrati".
    La registrazione, oltre a quanto detto sopra, porta anche a non visualizzare alcune pubblicità come quella sottostante nelle varie risposte dei forum

Oggi, io il mio piano e voi


Zot

Utente storico
Socio Assoc.ne PPS
Ebbene, complice mia figlia che ovviamente si è svegliata alle 11 ed alle 12 era già sparita di casa (tornerà, dice per cenare poi esce, ed io mi chiedo "ma se è uscita alle 12 perchè torna per uscire?" poi mi rispondo che ha 17 anni e capisco) e complice mia moglie che ha giustamente pensato di passare il capodanno in migliore compagnia della mia e stamattina presto è espatriata, ho pensato che un occasione così non mi capiterà mai più e mi sono messo a suonare come dico io (No Alfredo, non sono suonato. Non da adesso almeno).

"Come dico io" vuol dire che vago per la tastiera e pesto tasti a caso, interrompo una canzone alla prima strofa e la successiva la suono tre volte in tre diverse tonalità, insomma, un cazzeggio totale globale.

Ma a un certo punto dritta dagli anni 80 (come molte altre per dirla tutta) esce questa, e mentre la suono penso che è il ritratto di come dovremmo essere tutti:
liberi, ed assolti.

Perchè non c'è da incolpare nessuno.

"No one is to blame".

Leggetevi il testo, amici miei, fatelo vostro, è il mio augurio migliore per l'anno prossimo.

Nessuno sia colpevole, è solo vita.


You can look at the menu, but you just can't eat
You can feel the cushion, but you can't have a seat
You can dip your foot in the pool, but you can't have a swim
You can feel the punishment, but you can't commit the sin

And you want her, and she wants you
We want everyone
And you want her and she wants you
No one, no one, no one ever is to blame
You can build a mansion, but you just can't live in it
You're the fastest runner but you're not allowed to win
Some break the rules, and let you cut the cost
The insecurity is the thing that won't get lost
And you want her, and she wants you
We want everyone
And you want her and she wants you
No one, no one, no one ever is to blame
You can see the summit but you can't reach it
It's the last piece of the puzzle but you just can't make it fit
Doctor says you're cured but you still feel the pain
Aspirations in the clouds but your hopes go down the drain
And you want her, and she wants you
We want everyone
And you want her and she wants you
No one, no one, no one ever is to blame

No one ever is to blame
No one ever is to blame



Baci

Cià

Zot
 

falso ciclista

Utente storico
Socio Assoc.ne PPS
Caro Zot mi permetto di mettere la traduzione (così come mi è venuta) per chi non ha pratica con l'inglese

Puoi guardare il menu, ma non riesci a mangiare
Puoi sentire il cuscino, ma non puoi sederti
Puoi immergere il piede in piscina, ma non puoi fare il bagno
Puoi sentire la punizione, ma non puoi commettere il peccato
E tu la vuoi, e lei ti vuole
Vogliamo tutti
E tu la vuoi e lei ti vuole
Nessuno, nessuno, nessuno è mai da biasimare (incolpare)
Puoi costruire un palazzo, ma non puoi semplicemente viverci
Sei il corridore più veloce ma non ti è permesso vincere
Alcuni infrangono le regole e ti lasciano i costi
L'insicurezza è la cosa che non si perderà
E tu la vuoi, e lei ti vuole
Vogliamo tutti
E tu la vuoi e lei ti vuole
Nessuno, nessuno, nessuno è mai da biasimare (incolpare)
Puoi vedere il vertice ma non puoi raggiungerlo
È l'ultimo pezzo del puzzle ma non puoi adattarlo
Il dottore dice che sei guarito ma senti ancora dolore
Aspirazioni tra le nuvole ma le tue speranze vanno in fumo
E tu la vuoi, e lei ti vuole
Vogliamo tutti
E tu la vuoi e lei ti vuole
Nessuno, nessuno, nessuno è mai da biasimare (incolpare)
Nessuno è mai da biasimare
Nessuno è mai da biasimare
 

Sardina

Moderatore
Membro dello Staff
Socio Assoc.ne PPS
Collaboratore Ass.ne
Direttivo Ass.ne
Letta e riletta, in inglese e in italiano e, solo dopo, ascoltata due volte di seguito seguendo il testo in inglese. Me la ricordavo. Ma non avevo mai tradotto quelĺe parole. Così vere.
Infatti mi dice tanto e mi conferma che nessuno è colpevole nè deve sentirsi tale: è la vita.
A volte ci scivoli dentro come un bagno nell'olio e scorri via in una non-vita.
A volte ti prende, ti macina, ti trita e sei completo, perchè...sei vivo.
È la vita.
Buon anno, ti ho sentito a Muxia, nel fragore delle onde, negli spruzzi alti del mare che scoppiavano sugli scogli.
C'eri, amico mio, c'eri.
Pat
 

Trova un utente

Scudetto Libretto PPS

I libretti sono realizzati totalmente in carta riciclata e hanno misura 112 x 85 mm
La penna è di colore nero e le pagine sono a righe orizzontali

Lo scudetto è realizzato in stoffa e può essere cucito o incollato dove si desidera, non è termoadesivo.

Il costo comprende anche le spese di spedizione che variano a seconda della quantità ordinata.

Scelta oggetto
Alto