• Ciao Ospite, benvenuto nel forum Pellegrini per Sempre
    lo stai visitando nella sua parte pubblica, comunque anche da ospite puoi scrivere un argomento nel forum dedicato agli ospiti ma se vuoi interagire con gli iscritti, vedere tutti i forum della board, partecipare ai nostri raduni e tanto altro e' necessario effettuare l'iscrizione cliccando in alto su "Registrati".
    La registrazione, oltre a quanto detto sopra, porta anche a non visualizzare alcune pubblicità come quella sottostante nelle varie risposte dei forum

più ne parlo con esperti,più i consigli sono discordanti


mattley

Iscritto
ciao a tutti,
prima di aprire questa discussione ho letto molte altre prima. e devo dire che su alcune cose ho chiarito dei dubbi, ma se ne sono creati molti altri :rofl:
ho un paio di amici che hanno fatto già diversi cammini che mi stanno aiutando nella scelta dei materiali e della preparazione delle tappe, ma più parlo con esperti, più arrivano consigli anche diametralmente opposti.
ho deciso di scrivere qui tutti i miei dubbi attuali, se vi va di darci un'occhiata (ndr, faccio il cammino francese partenza 28 settembre):

- la calzatura da riposo: c'è chi dice un'infradito, che chi ha una scarpa leggera (ad es vibram-fingers), chi i sandali. io vorrei qualcosa che possa usare in doccia e in giro per la città. da non dover rimettermi le scarpe usate per la tappa. su questo argomento ho i dubbi maggiori perchè la 2a calzatura cmq ha un certo peso e anche importanza per la salute del piede.

- pioggia: penso di portare una giacca da vela (non imbottita) tribord che uso in città (e in scooter) quando piove e che trovo confortevole per piogge leggere e ho preso un poncho con zip laterale da decathlon che copra pure lo zaino per piogge intense. c'è chi mi dice che il poncho non serve che fa solo caldo, meglio giacca tecnica, copri zaino e sacchetto interno allo zaino per proteggere le proprie cose dal bagnarsi

- sacco a pelo o sacco lenzuolo? i "talebani" del cammino mi dicono "basta il sacco lenzuolo che tanto le coperte te le danno" e risparmi sul peso da portare.

- costume: mi dicono che può capitare che serva, sia per un eventuale bagno che da pantaloncino notturno (io non porto pigiami)

- asciugamani: ne ho uno da doccia in microfibra ma pensavo di portarne uno, sempre in microfibra, più piccolo perchè ho i capelli lunghi e col primo riesco ad asciugare a malapena me stesso prima che sia zuppo (sono abbastanza voluminoso :-)))
questo è un consiglio di un amico capellone come me.

- vesciche: qui ne ho sentite di ogni come ben sapete. la mia ultima idea è compeed stick per prevenire, ago e filo per curare...eventualmente cerottini leggeri\traspiranti per prevenire?
per chi usa prodotti per prevenire: li spalmate ovunque o solo in certe zone (dita,tallone,ecc)?
se vi fermate per una pausa e bagnate i piedi per rinfrescarli, poi cambiate le calze e vi rimettete lo stick\unguento prima di ripartire?

- roba elettronica: porterò il telefono, un orologio conta km\passi\gps e la gopro per foto\video. per i cavi usate qualche contenitore particolare? ho un astuccio dove tenerli ma magari si può risparmiare su quel peso

- soldi e sicurezza: come mettete al sicuro le vostre cose quando dormite o siete arrivati alla destinazione del giorno? c'è chi si porta a letto in una borsina i soldi\telefono\ecc, chi dice che non succede nulla...

- scaldacollo in pile può servire o basta un buff leggero?

- saponi: per shampoo,deodorante,sapone...penso di prendere quelli da aereo e poi riempirli\ricomprarli in farmacia durante il cammino. per i vestiti mi porto una saponetta di marsiglia. c'è chi mi dice di usare il marsiglia per tutto...

- tshirt: pensavo 2 tecniche e 1 di cotone "da riposo" il pomeriggio\sera ed eventualmente dormirci se di notte fa fresco. alcuni mi consigliano direttamente 3 tecniche


dovrebbe essere quasi tutto, spero :sudore:
 

Raùl

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
Collaboratore Ass.ne
Più ne parlerai, più gli input saranno discordanti e più casino avrai in testa.
Se adesso rispondessi a tutti i tuoi quesiti, altri amici interverranno per confutare le mie tesi ed avranno ragione, perchè la loro esperienza gli ha suggerito una cosa diversa dalla mia con la quale si sono trovati bene ... e tu starai in mezzo, vaso di coccio tra vasi di ferro!
Da' retta: non badare troppo alla logistica perchè oltre a perdere di vista il vero obiettivo del Cammino (partirai mica per verificare quanti asciugamani o quali scarpe occorrono per fare un Cammino, no?!),rischi di incasinarti per niente!
Stai in Spagna e non in Mongolia: quello che ti manca lo compri e quello che è di troppo, vai all'ufficio postale e te lo rispedisci a casa.
Se ti fermi a mezza tappa e vuoi cambiarti le calze, te le cambi e sennò vai con le stesse.
Se vuoi portarti il costume portalo, se non lo porti e noti che ti manca, vai al negozio e te lo compri.
It's up to you, perchè è così che funziona: ciò che è buono per te, lo scoprirai solo camminando.
Tanto la verità in tasca non ce l'ha nessuno e tu partirai (è garantito!) con qualcosa che risulterà inutile e dovrai comprarti una cosa alla quale non avevi proprio pensato.
Ti diranno di fare assolutamente "quella certa cosa" e tu, diligentemente, la farai solo per scoprire a tue spese che era una solenne cazzat@.
Succede sempre così.
E' capitato ad ogni pellegrino.
Quando tornerai, sarai tu a dispensare suggerimenti e darai ovviamente quelli con i quali ti sei trovato bene: vedrai che ci sarà sempre colui o colei che diranno che no, è vero il contrario; e dal loro punto di vista, avranno ragione perchè loro si son trovati bene in quel modo.
E si torna al punto di partenza!
Prendila "scialla", che ti conviene.
 

mattley

Iscritto
Più ne parlerai, più gli input saranno discordanti e più casino avrai in testa.
Se adesso rispondessi a tutti i tuoi quesiti, altri amici interverranno per confutare le mie tesi ed avranno ragione, perchè la loro esperienza gli ha suggerito una cosa diversa dalla mia con la quale si sono trovati bene ... e tu starai in mezzo, vaso di coccio tra vasi di ferro!
Da' retta: non badare troppo alla logistica perchè oltre a perdere di vista il vero obiettivo del Cammino (partirai mica per verificare quanti asciugamani o quali scarpe occorrono per fare un Cammino, no?!),rischi di incasinarti per niente!
Stai in Spagna e non in Mongolia: quello che ti manca lo compri e quello che è di troppo, vai all'ufficio postale e te lo rispedisci a casa.
Se ti fermi a mezza tappa e vuoi cambiarti le calze, te le cambi e sennò vai con le stesse.
Se vuoi portarti il costume portalo, se non lo porti e noti che ti manca, vai al negozio e te lo compri.
It's up to you, perchè è così che funziona: ciò che è buono per te, lo scoprirai solo camminando.
Tanto la verità in tasca non ce l'ha nessuno e tu partirai (è garantito!) con qualcosa che risulterà inutile e dovrai comprarti una cosa alla quale non avevi proprio pensato.
Ti diranno di fare assolutamente "quella certa cosa" e tu, diligentemente, la farai solo per scoprire a tue spese che era una solenne cazzat@.
Succede sempre così.
E' capitato ad ogni pellegrino.
Quando tornerai, sarai tu a dispensare suggerimenti e darai ovviamente quelli con i quali ti sei trovato bene: vedrai che ci sarà sempre colui o colei che diranno che no, è vero il contrario; e dal loro punto di vista, avranno ragione perchè loro si son trovati bene in quel modo.
E si torna al punto di partenza!
Prendila "scialla", che ti conviene.

di solito questa parte arriva l'ultimo giorno prima della partenza. ora siccome c'è ancora un pò, è anche divertente pianificare :rofl:
grazie cmq per la risposta
 

Julo

Utente storico e attivo
Come in ogni cosa nella vita, ma soprattutto nel Cammino, ascolta tutti, ma poi fai ti testa tua.
Sono i tuoi piedi che devono camminare, le tue spalle che devono portare lo zaino, il tuo corpo che va a spasso. E ognuno di noi è fatto a modo suo. Le scarpe che tu neanche ti accorgi di avere ai piedi, magari a me fanno venire le vesciche solo a provarle. Lo zaino che per me è da subito una seconda pelle, a te dopo solo due passi spezza la schiena.

Le parole di Raùl sono sacrosante.
 

maryam

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
Collaboratore Ass.ne
Direttivo Ass.ne
Al mio primo cammino lo zaino pesava 10 kg., ho portato roba mai usata e che non ho rispedito solo perchè sono testarda.
Al secondo pesava 6, nell'ultimo 7 e qualcosa, perché dopo un po' ho deciso che qualche lusso me lo potevo pure concedere: una maglietta di cotone per dormire con qualcosa che non fosse fatto di petrolio e microplastiche, un flaconcino di shampoo perchè, va bene il marsiglia ma poi sembro un cactus e, addirittura, le superga da mettere la sera (questa non dirla a nessuno o mi buttano fuori) .
Quindi, non solo ognuno ha la sua ricetta, ma cambia nel tempo
 

Jackie

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
Collaboratore Ass.ne
Ciao Mattley, concordo quanto ti ha detto Raùl per filo e per segno...:)
detto ciò ti dico cosa faccio io:);)
1- infradito leggerissime per la doccia e sandali per passeggiare ( non sono capace di camminare con le infradito:confused:) però in inverno ho usato un paio di scarpe leggere al posto dei sandali.
2-poncho per la pioggia e una giacca antivento, indumenti nello zaino sempre nei sacchetti.
Ho trovato interessante portare un piccolo ombrello per la pioggia leggera.
3- sacco a pelo sempre, lo posso usare come coperta mettendo sul materasso un telo tipo pareo.
4-costume, ti può servire come pigiama in effetti.
5- asciugamano per doccia e uno più piccolo, in microfibra, che tengo sempre a portata di mano, magari legato allo zaino, mi può servire a detergere il sudore o asciugarmi alla fontana.
6- vesciche, e qui entriamo in un campo moooolto critico, ho avute vesciche sempre, ho provato di tutto e di più...sono rassegnata:???::'-)
7- roba elettronica, porto solo telefono e relativa carica. lo tengo nel marsupio in una fodera di plastica.
8- soldi, nel marsupio...lui viene con me in doccia e a letto:rofl:
9- mai senza scaldacollo: in estate un leggero buff in inverno un buon pile.
10-sapone di marsiglia per tutto, magari con olio emolliente e profumato, (avrai le magliette profumatissime).:-))
11-t-shirt, tre tecniche, il cotone impiega di più ad asciugarsi.
Ho paura di averti confuso ancor di più le idee...:oops:
Spero di no.
E' il tuo primo cammino, ( e come l'amore il primo cammino non si scorda mai:amore:) imparerai strada facendo quanto è semplice "vivere in cammino" e per certi versi quanto è comodo vivere con "quelle quattro cose" che ci siamo portati.
Buon cammino Mattley
 

mattley

Iscritto
Ciao Mattley, concordo quanto ti ha detto Raùl per filo e per segno...:)
detto ciò ti dico cosa faccio io:);)
1- infradito leggerissime per la doccia e sandali per passeggiare ( non sono capace di camminare con le infradito:confused:) però in inverno ho usato un paio di scarpe leggere al posto dei sandali.
2-poncho per la pioggia e una giacca antivento, indumenti nello zaino sempre nei sacchetti.
Ho trovato interessante portare un piccolo ombrello per la pioggia leggera.
3- sacco a pelo sempre, lo posso usare come coperta mettendo sul materasso un telo tipo pareo.
4-costume, ti può servire come pigiama in effetti.
5- asciugamano per doccia e uno più piccolo, in microfibra, che tengo sempre a portata di mano, magari legato allo zaino, mi può servire a detergere il sudore o asciugarmi alla fontana.
6- vesciche, e qui entriamo in un campo moooolto critico, ho avute vesciche sempre, ho provato di tutto e di più...sono rassegnata:???::'-)
7- roba elettronica, porto solo telefono e relativa carica. lo tengo nel marsupio in una fodera di plastica.
8- soldi, nel marsupio...lui viene con me in doccia e a letto:rofl:
9- mai senza scaldacollo: in estate un leggero buff in inverno un buon pile.
10-sapone di marsiglia per tutto, magari con olio emolliente e profumato, (avrai le magliette profumatissime).:-))
11-t-shirt, tre tecniche, il cotone impiega di più ad asciugarsi.
Ho paura di averti confuso ancor di più le idee...:oops:
Spero di no.
E' il tuo primo cammino, ( e come l'amore il primo cammino non si scorda mai:amore:) imparerai strada facendo quanto è semplice "vivere in cammino" e per certi versi quanto è comodo vivere con "quelle quattro cose" che ci siamo portati.
Buon cammino Mattley
grazie! no non mi hai incasinato. ho già delle idee....diciamo che alla fine andrò su quelle a meno che non arrivino una valanga di consigli diversi
 

Griffo

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
un orologio conta km\passi\gps
Ti prego : lascialo a casa !!!!

lo dico per te,
io ti dico NON cosa portare ma cosa lasciare a casa.
dio tempo
dio organizzatore
dio tecnologia che ti conta i passi e i km ( dio junior gps è già nel telefonino ed è utile )


e portati
fratello sole
sorella pioggia
vestiti dei tuoi pensieri
vestiti della tua anima

se riesci a volare a 10 cm da terra, la scelta dei sandali non sarà indispensabile.
 

Raùl

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
Collaboratore Ass.ne
Ti prego : lascialo a casa !!!!

lo dico per te,
io ti dico NON cosa portare ma cosa lasciare a casa.
dio tempo
dio organizzatore
dio tecnologia che ti conta i passi e i km ( dio junior gps è già nel telefonino ed è utile )


e portati
fratello sole
sorella pioggia
vestiti dei tuoi pensieri
vestiti della tua anima

se riesci a volare a 10 cm da terra, la scelta dei sandali non sarà indispensabile.
Io sto col Griffo!
La parte toscana del mio essere, aveva inteso alcuni scampoli del tuo messaggio in maniera più colorita e sotto certi aspetti (senza voler essere in alcun modo blasfemo) non mi dispiaceva affatto!

Daniele, io il tuo post adesso lo stampo e lo attacco qui sulla lavagnetta dei pensieri importanti: in undici righe c'è tutta l'essenza di un Cammino con la "C" maiuscola!
 

Griffo

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
O Raùl
io dovrei imprimermelo sulla lavagnetta del mio quotidiano
ne fossi capace :???:

p.s. tanto c'è una "d" minuscola quindi metticela pure la maniera più colorita, perché io ce la metto tutti i santi giorni :-)) nel pensiero (però non potevo scriverla:no:)
 

EMMETI

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
Laura ha detto alcune cose importanti che mi trovano d'accordo, salvo le seconde scarpe che io non porto mai' arrangiandomi con le ciabatte da doccia.
Anche Griffo ha detto cose importanti. Io pure ero stata colpita da un paio di arnesi tecnologici che non mi sognerei mai di portare. Ma è pur vero che io non so mai quanti chilometri ho fatto perché è un dato che non mi interessa (mi interessa invece il dislivello). Ma questo lo capirai e deciderai tu, fatta l'esperienza. Se tuttavia quegli arnesi e i loro caricabatteria aumentassero il peso di oltre mezzo kg forse meglio lasciarli a casa. Il peso sulle spalle è importante, a meno che tu non abbia prestato servizio nei granatieri da montagna come Raul....
 

mattley

Iscritto
Laura ha detto alcune cose importanti che mi trovano d'accordo, salvo le seconde scarpe che io non porto mai' arrangiandomi con le ciabatte da doccia.
Anche Griffo ha detto cose importanti. Io pure ero stata colpita da un paio di arnesi tecnologici che non mi sognerei mai di portare. Ma è pur vero che io non so mai quanti chilometri ho fatto perché è un dato che non mi interessa (mi interessa invece il dislivello). Ma questo lo capirai e deciderai tu, fatta l'esperienza. Se tuttavia quegli arnesi e i loro caricabatteria aumentassero il peso di oltre mezzo kg forse meglio lasciarli a casa. Il peso sulle spalle è importante, a meno che tu non abbia prestato servizio nei granatieri da montagna come Raul....
il numero dei km mi interessa saperlo. è una sfida con me stesso. potrei calcolarli sulla mappa ma se ce l'ho al polso tanto meglio, in ogni caso un orologio devo cmq portarlo...quindi ;)
per le scarpe sicuramente una ciabatta\sandalo\infradito da usare in doccia e relax, mentre evito una 2a scarpa
per il resto, ok i ricordi e l'esperienza nel cuore, ma una piccola fotocamera la voglio avere con me, idem telefono. non sono così "integralista" (ancora :rofl:)
 

Raùl

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
Collaboratore Ass.ne
.... a meno che tu non abbia prestato servizio nei granatieri da montagna come Raul....
Naaaa ... la montagna ed io siamo nemici, infatti ho prestato servizio nei Carristi. :si:

PS: viste le tue origini friulane, se mai avessi sentito qualcuno lamentarsi dei campi di mais rasi al suolo dai carri armati, lungo le sponde del Cellina-Meduna, tu non mi conosci, intesi? :rofl: :rofl: :rofl:
Fine OT
 

Julo

Utente storico e attivo
Naaaa ... la montagna ed io siamo nemici, infatti ho prestato servizio nei Carristi. :si:

PS: viste le tue origini friulane, se mai avessi sentito qualcuno lamentarsi dei campi di mais rasi al suolo dai carri armati, lungo le sponde del Cellina-Meduna, tu non mi conosci, intesi? :rofl: :rofl: :rofl:
Fine OT
Sei troppo giovane per essere quel conducente di carro che buttò giù lo spigolo di una casa di Spilimbergo negli anni 60 (mio padre era ufficiale dei carristi!)
 

Raùl

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
Collaboratore Ass.ne
Sei troppo giovane per essere quel conducente di carro che buttò giù lo spigolo di una casa di Spilimbergo negli anni 60 (mio padre era ufficiale dei carristi!)
:rofl: :rofl: Eh, si ... negli anni 60 facevo le elementari.
Rispondo solo dei danni che vanno dal 1979 al Febbraio 1980. B-)
Anche io ero a Spilimbergo (meglio: Tauriano), però il tuo Papà probabilmente era già in pensione ...
 

Lino e Rossana

Utente storico e attivo
Socio Assoc.ne PPS
Collaboratore Ass.ne
Direttivo Ass.ne
Non date la colpa a me, io ad Aviano ci sono stato solo due giorni per prendere il congedo, i mie danni da carrista li ho fatti nel poligono di Torre Veneri a Lecce. :-)):-)):-))
carro.jpg
 

Sardina

Moderatore
Membro dello Staff
Socio Assoc.ne PPS
Collaboratore Ass.ne
Direttivo Ass.ne
Non è che siete andati "leggermente OT" ??? :rolleyes::rofl::rofl::rofl:
 

Trova un utente

Scudetto Libretto PPS

I libretti sono realizzati totalmente in carta riciclata e hanno misura 112 x 85 mm
La penna è di colore nero e le pagine sono a righe orizzontali

Lo scudetto è realizzato in stoffa e può essere cucito o incollato dove si desidera, non è termoadesivo.

Il costo comprende anche le spese di spedizione che variano a seconda della quantità ordinata.

Scelta oggetto
Alto