Chiudi
Ciao Ospite, benvenuto nel forum Pellegrini per Sempre
lo stai visitando nella sua parte pubblica, comunque anche da ospite puoi scrivere un argomento nel forum dedicato agli ospiti ma se vuoi interagire con gli iscritti, vedere tutti i forum della board, partecipare ai nostri raduni e tanto altro e' necessario effettuare l'iscrizione cliccando in alto su "Entra o Registrati".
Da questo link puoi anche iscriverti alla newsletter del forum. Buon Cammino
Chiudi
Solo per ricordare che abbiamo on line circa 365 album suddivisi per cammini con le Vostre foto. Se volete pubblicare le Vs. foto scrivetemi a : admin@pellegrinipersempre.it
Questo il link per visualizzare la nostra gallery

Sentieri neri

Discussione in 'Io leggo, tu leggi, noi leggiamo.....che cosa?' iniziata da Julo, 16 Maggio 2018.

  1. Julo

    Julo Utente storico e attivo

    Ieri ho visto questo libro:
    [​IMG]

    Titolo e copertina mi hanno attirato. Poi ho letto la 'trama':
    «Se me la cavo, traverso la Francia a piedi». Tesson è ricoverato in un letto d’ospedale, il corpo in frantumi a causa di una caduta di otto metri che poteva costargli la vita. In quel letto rimarrà per mesi, ed è lì che è nata la promessa da cui è scaturito questo libro. Un anno dopo, al posto di una canonica riabilitazione in un centro specializzato, Tesson si mette in movimento nonostante i chiodi nella schiena e una paralisi facciale non ancora recuperata. La bocca gli pende da una parte e un occhio gli sporge dall’orbita, i ragazzini lo guardano con stupore mentre affronta il cammino. Si è messo in testa di seguire un precetto di Pessoa: «Della pianta dico “è una pianta”, Di me stesso dico “sono io”. E non dico nient’altro. Che altro c’è da dire?». Nel corso di questo viaggio solitario e sorprendente, compiuto tra l’agosto e il novembre del 2015 partendo dalla Provenza per arrivare in Normandia, Tesson racconta un paesaggio impervio e sconosciuto che si rivela percorrendo vie secondarie ignote ai più, sentieri neri che sembrano ingressi nascosti e segreti a un altro mondo, dove dileguarsi e scomparire. Camminando Tesson osserva la natura sottratta all’invadenza dell’urbanizzazione e all’arrivo della tecnologia, scopre il silenzio degli insetti lì dove l’agricoltura intensiva ha ridisegnato il paesaggio, ascolta gli animali nella notte, e in fondo rifugge gli uomini. Dalle sue pagine e dalla sua ispirazione la Francia di campagna, la Francia profonda – un territorio ormai a tratti abbandonato – emerge come un luogo carico di vitalità, persino tumultuoso. E in giro sbucano i segni e i messaggi di chi ha fatto scelte radicali, resistendo al tempo che fugge: «Accetto solo pane secco e libri»; «Qui non c’è il wi-fi ma abbiamo del vino». A fargli compagnia, è un suo marchio di fabbrica, sono i libri. Filosofi, poeti, studiosi, da Agamben a Jean Giono, che gli danno l’occasione di ripensare alla vita, alla propria morte, di conquistare di nuovo se stesso attraverso un farmaco faticoso ma efficace: camminare, leggere, ragionare. Aprire gli occhi.

    Questo è il tragitto della sua camminata:
    cartina1.jpg

    Ho iniziato a leggerlo. L'inizio mi ricorda un po', in meglio, Thoreau (per chi non lo sapesse, questo autore è in fondo, ma molto in fondo, alla lista di autori che mi piacciono). Speriamo in bene.
    Comunque ve lo segnalo
     
    A SANDRO60, awakr, falso ciclista e 1 altro utente piace questo messaggio.
  2. Sto caricando...

    Similar Threads - Sentieri neri Forum Data
    Sentieri luoghi e parole. Io leggo, tu leggi, noi leggiamo.....che cosa? 7 Marzo 2018
    Sentieri di ghiaccio- W. Herzog Io leggo, tu leggi, noi leggiamo.....che cosa? 2 Agosto 2013

  3. freespirit

    freespirit Administrator Membro dello Staff Socio Assoc.ne PPS

    Alcune zone di questo percorso le conosco, ho attraversato più volte la Profonde France, ma non è male l'idea dal momento che c'è sempre in ballo la Normandia, Cherbourg e poi Brest, luoghi che mi riportano a ricordi.
    Mi ha incuriosito, anche se non capisco perché li chiama sentieri neri, ma probabilmente lo capirò leggendo il libro.
    Grazie Julo, mi sa che devo ricominciare le mie incursioni in libreria...

    free
     
  4. Julo

    Julo Utente storico e attivo

    lo dice proprio nelle prime pagine.
     
  5. freespirit

    freespirit Administrator Membro dello Staff Socio Assoc.ne PPS

    Merci!


    free
     
  6. EMMETI

    EMMETI Utente storico e attivo Socio Assoc.ne PPS

    Lo sto leggendo, attratta dalla Francia a piedi.
    Non è intellettualoide come la ballata del pellegrino. Ma lo è abbastanza da non prendermi. Ci sono alcuni incontri belli, ma è strano. Non riesco a trarre idee . Ma la voglia di andare cresce.
    Aspetta a comprarlo, Free, te lo passo io.
    MT
     
    A Julo piace questo elemento.
  7. freespirit

    freespirit Administrator Membro dello Staff Socio Assoc.ne PPS

    Mi fido del tuo intuito EMMETIEMMETI , quindi aspetterò.

    free
     
  8. Julo

    Julo Utente storico e attivo

    Man mano che lo leggo concordo sempre più con EMMETIEMMETI . Faccio fatica ad andare avanti, ma, proprio perché è «Francia a piedi», vorrei arrivare fino in fondo.

    freespiritfreespirit da qui in avanti ....NON LEGGERE!!!!
    Per chi non volesse leggerlo, ma volesse sapere il perché dei 'sentieri neri': per muoversi, l'autore usa cartine militari al 25000. In queste, i sentieri minori, quelli a malapena distinguibili dalla pista degli animali, sono segnate con una linea continua nera. Lui cerca di seguire al massimo questi sentieri.
     
    A freespirit piace questo elemento.
  9. EMMETI

    EMMETI Utente storico e attivo Socio Assoc.ne PPS

    L'autore è un ammirevole onesto scapestrato che ha riportato gravi ferite in in infortunio del quale ha piena colpa. Parte per ritrovare la vita, con seri limiti fisici.
    Sotto questo aspetto ha un suo perché leggere la storia. Penso. Se ce l'ha fatta lui...
     
    A freespirit e Julo piace questo messaggio.
  10. freespirit

    freespirit Administrator Membro dello Staff Socio Assoc.ne PPS

    ..e quindi? senpre valida l'offerta di passarmi il libro? :imbarazzo:

    free
     
  11. Julo

    Julo Utente storico e attivo

    Finito questa mattina.
    Mah, valutazione difficile.
    Mi da l'impressione di quelle persone che si mettono a camminare cercando una conferma alle loro idee.
    Mi piacciono di più quelli che si mettono a camminare per cercare qualcosa di nuovo.
     
  12. Raùl

    Raùl Utente storico e attivo Socio Assoc.ne PPS

    Come direbbe il Maestro Shifu:
    "Se fai solo quello che sai fare,non sarai mai meglio di quello che sei"

    ( Oh ... è "Kung Fu Panda" eh?, mica il Tao Te Ching) :rofl:
     
  13. Julo

    Julo Utente storico e attivo

    Questa è per te, RaùlRaùl :
    [​IMG]
    (comunque, viste le nostre discussioni precedenti sui libri, direi che, siccome a me non è piaciuto tanto, a te piacerà :D)
     
  14. EMMETI

    EMMETI Utente storico e attivo Socio Assoc.ne PPS

    Free, te lo spedisco o te lo porto?;)
    MT
     
    A freespirit piace questo elemento.
  15. Lino e Rossana

    Lino e Rossana Utente storico e attivo Socio Assoc.ne PPS

    Se lo porti, perché non allungate un po la strada e non venite trovarci?
     
    A freespirit piace questo elemento.
  16. freespirit

    freespirit Administrator Membro dello Staff Socio Assoc.ne PPS

    Me lo consegnerau brevi manu a nord delle colline di Roma EMMETIEMMETI !!!! :applausi::ok::beer::sun:

    free
     

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi