• La pubblicità che compare nel forum lo sostiene con una piccola entrata, se usi AdBlock bloccando la visualizzazione delle pubblicità non aiuti il forum. Se vuoi dare una mano disabilitalo quando navighi in queste pagine. Grazie

Serie TV "3 Caminos"

Marco100

Utente attivo
Utenti registrati
Ciao a tutti.

Anche se non è ancora stata distribuita in Italia, qualcuno di Voi, particolarmente abile a livello informatico, ha avuto l'occasione di vedere questa serie TV?

Io non ci sono ancora riuscito, ma ero curioso di sapere Vostri eventuali commenti.

Ciao - Marco
 

falso ciclista

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
Si trova su Amazon Prima
ma non ancora disponibile per l'Italia
e accedere ai siti esteri che la trasmettono non è facile

Dai commenti che ho l'ho letto nei siti esteri sembra la solita bufala (siamo nell'anno Xacobeo 2021 e la Giunta di Galizia è cofinanziatrice della serie) con errori anche ridicoli che già si erano visti in the Way il filmastro sul Cammino con Martin Sheen e che tanti nord americani ha riversato sul Cammino negli scorsi anni.
 

Marco100

Utente attivo
Utenti registrati
Anche io pensavo che fosse un'operazione un po' "commerciale", soprattutto dopo aver visto la locandina della serie TV, in cui i protagonisti sembrano appena usciti da qualche negozio dopo aver fatto shopping
 

falso ciclista

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
Infatti è una delle tante assurdità

poi, niente vesciche, dolori fisici, ecc ...
tutto bello e ... patinato

tutto come in The Way (Il Cammino) a parte gli splendidi scenari che per necessità di riprese spesso sono fatti "al contrario del percorso che in realtà di dovrebbe seguire"

Insomma da vedere (appena sarà disponibile anche per piattaforma italiana) .... per capire ciò che non è Cammino
 

AlexandraM

Utente attivo
Utenti registrati
Solo ho visto il "Trailer" ma mi sembra che è impossiblie fare un film sul cammino dell'anno 2000 o 2006 oggi. Io sono andata il mio primo cammino nell'annno 2006 e ho fatto il stesso tappa ancora nell' anno 2012 e nell'anno 2018. Tanto ha cambiata - gli ostelli, la vegetazione ed a volte anche il percorso del cammino.
Questa serie è una visione idealizzata del cammino, ben colorato come un video-clip, ma non mostra la realità.
Nel film francese "Saint Jacques" d'altro canto mostrano situazioni molto tipici - un zaino troppo pesante, i pellegrini sono stanci e hanno dolore, un ostello è chiuso, un pellegrino sveglia alle 4 e mezza...
 

paolo_botta

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
Io, avendo Amazon Prime in Spagna, l'ho potuta vedere...

L'unica cosa bella è che è girata sul Cammino e si vedono i luoghi originali.

Vi scrivo Spunti della trama perchè vi facciate un'idea:

Una ragazza che si deve sposare e fa il Cammino da sola come Addio al nubilato (???) e che sul Cammino conosce un pianista coreano e si sposa con lui invece che col fidanzato originale. Qualche anno dopo il coreano si mette con il manager di lei proprio quando lei scopre di essere incinta del coreano.

una telenovela da far invidia a Beautiful.

Poi c'è Un italiano che sul Cammino prova a rimorchiare come non ci fosse un domani e che mentre cammina beve continuamente alcol dalla sua inseparabile fiaschetta e che approfitta di una sosta a Logroño per andare al night club con un altro pellegrino (Logroño nuova città del vizio? haha).

Pellegrini che vanno al Grand Hotel e con improbabile equipaggiamento.. Nel primo episodio spunta dallo zaino una fune per salvare una pellegrina che immancabilmente finisce nel fiume.

Ragazzi non perdete il vostro tempo. Io l'ho trovata inguardabile... Peccato perchè il Cammino si potrebbe prestare a fare una bella serie. Ho come l'impressione che chi ha fatto questa serie non abbia idea di cosa sia il Cammino e cosa significhi.

Confermo i timori di falso ciclista.. Una bella operazione commerciale. Se già The Way ha fatto alzare il sopracciglio a qualcuno questa farà direttamente interrompere la visione a molti pellegrini
 
Ultima modifica:

Edo

Admin
Membro dello Staff
Direttivo Ass.ne
Collaboratore Ass.ne
Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
Ragazzi non perdete il vostro tempo. Io l'ho trovata inguardabile... Peccato perchè il Cammino si potrebbe prestare a fare una bella serie. Ho come l'impressione che chi ha fatto questa serie non abbia idea di cosa sia il Cammino e cosa significhi.
Avevo letto varie recensioni, su siti spagnoli di questa serie, e tutti quelli che ne hanno parlato dicevano le stesse cose di Paolo. Un'operazione di marketing... ma c'è ancora bisogno di ste cose sul cammino?

The Way era un'altra cosa a mio modo di vedere ...era un film e chiaramente diverse cose sono state oltremodo romanzate, ma almeno era guardabile, questa non è nemmeno quello.

Edo
 

falso ciclista

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
... Una bella operazione commerciale. ... (Paolo Botta)
c'era forse qualche dubbio visto che c'è la collaborazione anche della Xunta de Galicia

Ancora filmacci sul Cammino
quasi quasi sono meglio certi docu-diari autoprodotti

Una ridicola serie uscita per pubblicizzare il Cammino (?!)
in anno poi che non vedrà uno straniero che uno sul Cammino (tutto chiuso per il turismo, soprattutto straniero, dice il Primo Ministro almeno fino all'autunno)

Mettiamoci il cuore in pace la Spagna e i suoi Cammini resteranno chiusi nei nostri cuori per molto tempo ancora
e non resta che farci quattro risate con questa serie sul Cammino.

... Raul come quella storia del pesciolino rosso nella boccia che immagina che il suo mondo sia tutto li?

Ps. Edo avrai anche letto gli entusiastici commenti sulla serie,

Forse l'unica cosa decente è la canzonetta della colonna sonora
Ivan Ferreiro - Camminantes
che comunque poco c'azzecca con le vicente narrate nella serie

oppure se soffrite di troppa nostalgia
Fredi Leis - Santiago, una canzonetta del 2018 sulla città

Comunque sia, Buon Cammino ai ... sogni
 
Ultima modifica:

Ermetismo

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
Vorrà dire che in alternativa mi gustero" la serie di documentari sulla riproduzione delle formiche kirsi in Turkmenistan...anche loro ne fanno di strada.
 

Sardina

Membro dello Staff
Direttivo Ass.ne
Collaboratore Ass.ne
Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
Vorrà dire che in alternativa mi gustero" la serie di documentari sulla riproduzione delle formiche kirsi in Turkmenistan...anche loro ne fanno di strada.
Io che non sopporto e temo tutto il regno animale, dalla più piccola formichina al più grande capodoglio (o la balena è più grande? Boh), in Cammino mi sono pure fermata a guardare e parlare con le formicuzze e ho cercato di evitare di calpestarne una che una.
Pat
 

Marco100

Utente attivo
Utenti registrati
Avevo letto varie recensioni, su siti spagnoli di questa serie, e tutti quelli che ne hanno parlato dicevano le stesse cose di Paolo. Un'operazione di marketing... ma c'è ancora bisogno di ste cose sul cammino?

The Way era un'altra cosa a mio modo di vedere ...era un film e chiaramente diverse cose sono state oltremodo romanzate, ma almeno era guardabile, questa non è nemmeno quello.

Edo
Leggendo i vostri messaggi, mi viene da pensare che sia anche una operazione di marketing venuta male...
E' proprio meglio affidarsi ai nostri ricordi per ripercorrere le meravigliose sensazioni vissute sul cammino.
 

Raùl

Collaboratore Ass.ne
Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
... Raul come quella storia del pesciolino rosso nella boccia che immagina che il suo mondo sia tutto li?
Temo di si, Riccardo!
Da quello che mi hai detto al telefono riguardo a questa Serie e quello che racconta Paolo, temo che sia falsa anche la boccia di vetro!
Sarà meglio tenerci stretti i nostri ricordi ed i nostri "vissuti" autentici: la differenza tra il Cammino vissuto e queste finzioni commerciali, rischierebbe di rovinare anche il bello che continuiamo a coltivare dentro noi stessi.
Un po' come disegnare barba e baffi alla Gioconda!
 

Similar threads

Trova un utente

Scudetto Libretto PPS

I libretti sono realizzati totalmente in carta riciclata e hanno misura 112 x 85 mm
La penna è di colore nero e le pagine sono a righe orizzontali

Lo scudetto è realizzato in stoffa e può essere cucito o incollato dove si desidera, non è termoadesivo.

Il costo comprende anche le spese di spedizione che variano a seconda della quantità ordinata.

Scelta oggetto
Alto