• Ciao Ospite, benvenuto nel forum Pellegrini per Sempre
    lo stai visitando nella sua parte pubblica, comunque anche da ospite puoi scrivere un argomento nel forum dedicato agli ospiti ma se vuoi interagire con gli iscritti, vedere tutti i forum della board, partecipare ai nostri raduni e tanto altro e' necessario effettuare l'iscrizione cliccando in alto su "Registrati".
    La registrazione, oltre a quanto detto sopra, porta anche a non visualizzare alcune pubblicità come quella sottostante nelle varie risposte dei forum

Via Lauretana

marina.fabrizio

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
1°tappa Assisi-Spello 13 km
In questo anomalo 2020 ci siamo ritagliati un Cammino tutto italiano, la Via Lauretana.
Un antico pellegrinaggio mariano che, fin dal Medioevo, collegava Roma al Santuario della Santa Casa di Loreto, molto frequentato nel XVI e XVII secolo, ma presente fin dal XIII secolo, con la funzione di collegare Roma al porto adriatico di Ancona. Noi percorreremo la variante proveniente da Assisi, 170 km tra Umbria e Marche, con tappe brevi in considerazioni delle alte temperature e pernottamenti in strutture private causa coronavirus... Partiamo anche più leggeri, niente sacco a pelo e mantelle, quindi un solo zaino e uno zainetto. Ieri l'arrivo nella magica Assisi, allietato dalla compagnia di due cari amici pellegrini che sono venuti a salutarci e oggi la prima tappa. Alle 7.30 partiamo in una soleggiata mattinata, il percorso è indicato dagli adesivi del Cammino Lauretano che si sommano a quelli del Cammino francescano della Marca ed altri, troppi e a volte equivoci e mancanti nei punti salienti. Il sentiero si percorre piacevolmente in un'alternanza di tratti sterrati e asfaltati, dipanandosi a mezza costa del monte Subasio tra i tipici uliveti in vista dell'ampia vallata. Incontriamo 4 pellegrini che procedono nel senso inverso al nostro intenti nella loro sostenuta marcia... ci scambiamo a malapena il saluto. Prima delle 11.00 siamo già a Spello, fortuna che il bar ha aperto solo alle 7.00 altrimenti saremmo arrivati per colazione... questo ci ha permesso apprezzare e visitare in lungo e in largo la bella cittadina e doppiare i km della tappa!
 

minuetta

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
Aspettavo questo diario, buon cammino, vi seguirò come sempre..
Abbracci
Cetty
 

marina.fabrizio

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
2° tappa Spello - Ponte S. Lucia 17 km
In vista di un'altra calda giornata e grazie ad un bar mattutino, alle 7.00 siamo già in partenza. Il percorso si affianca al Sentiero degli olivi ed infatti si snoda, in parte tra gli uliveti e in parte tra stradine secondarie e dopo aver scollinato ridiscende nella piana. La seconda parte, più pittoresca, attraversa l'amena valle del Menotre, in un ambiente fresco e lussureggiante tra grotte e cascate, per poi risalire bruscamente nel piccolo villaggio di Pale (500mt.). In quest' ultimo tratto numerosi i gitanti domenicali, mentre non si vede più la coppia di pellegrini italiana con cui ci siamo superati più volte, ma che non da confidenza.... Sono quasi le 12.00 e fa parecchio caldo, ma non desistiamo dal fare una deviazione di un'ora e mezza (andata e ritorno) per l'eremo rupestre di S. Maria Giacobbe. Un impervio sentiero sassoso a tratti scalinato e totalmente esposto al sole, segue l'aspro pendio del monte Sasso di Pale, lo sforzo è però ricompensato dalla visione dell'eremo, scenograficamente incastonato in un anfratto naturale della roccia. Fortunati anche nel trovarlo aperto (la visita normalmente è su prenotazione con 3 giorni d'anticipo...), sorto probabilmente nel luogo di un antico santuario pagano è comunque noto alle cronache dalla fine del 1200 come luogo di pellegrinaggio, un gioiellino nella cui chiesetta racchiude un ciclo di affreschi non firmati, ma riconducibili ai seguaci di Giotto. Abitato fino alla fine degli anni '50, prima di essere abbandonato dall'ultimo asceta (per l'età avanzata), ci sono poi stati alcuni tentativi di eremiti, poco durativi per la difficoltà di approvvigionamento, in primis la macanzanza di una fonte... Al ritorno ci concediamo una lunga sosta riginerante nell'abitato di Pale, nella panchina con la scritta "riposino del pellegrino". Il paese vanta un passato florido dovuto all' abbondanza di acqua che portò, alla costruzione di un acquedotto romano e successivamente, molini, frantoi, opifici e cartiere. Oggi conta 30 ab., distrutto nel 1997 dal terremoto, ricostruito (anche se ancora presenti e abitate le casette "container") , si anima solo nei fine settimana con la riapertura del bar e dei vacanzieri....
 

Jackie

Collaboratore Ass.ne
Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
In perfetto stile Marina ecco finalmente il diario, lo aspettavo con ansia, ragazzi! :applausi: :);)
Fa piuttosto caldo, mi raccomando cappello e birra fresca:beer::beer:
:orsetto:un abbraccio
 

Raùl

Collaboratore Ass.ne
Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
Aaaahhhh ... finalmente un Cammino senza pioggia a secchiate e sentieri che diventano ruscelli!
Ovvio ... ogni medaglia ha il suo rovescio e quindi patirete un pochino il caldo, ma credo che "gli albergues" dove vi fermerete per la notte, offrano adeguato ristoro. B-)

Seguiamo con piacere ed interesse i vostri passi: grazie per tenerci aggiornati!

PS: "Grazie" che è tutto per Marina, perchè quello scioperato col quale viaggia,giunto a fine tappa pensa solo a mangiare!!! :rofl: :rofl:
 

paolo_botta

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
Ahahahaha I nostri Marina e Fab... Marina scrive ma Fabrizio ogni tanto suggerisce..
 
Ultima modifica:

marina.fabrizio

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
3° tappa Ponte Santa Lucia - Colfiorito 17 km
Solita partenza mattiniera per evitare le ore più calde, oggi saremo accompagnati da un piacevole venticello che agevola l'andare. Il sentiero inizia subito a salire, dai 500mt. della partenza toccheremo i 900mt., percorriamo per lo più stradine sterrate tra boschi di betulle, abetaie e prati. Un bel percorso che si snoda tra piste sinuose ma non ripide che si snodano in ampi altopiani circondati dai verdi Appennini. Si attraversano radi e silenti agglomerati, l'unico "intenso" incontro con un gregge di pecore, ma soprattutto i quattro maremmani che l'accompagnano.... richiamati a stento dal pastore! Nell'ultimo tratto si costeggia la Palude di Colfiorito tutelata come parco naturale, con una ricca e rara avifauna, e una torberia. Ed eccoci al nostro fine tappa, Colfiorito situato in un vasto altopiano agricolo con allevamenti e caseifici, coltivato a cicerchie, lenticchie e la famosa patata rossa. Un settore di rilevante importanza come la ristorazione a cui non possiamo certo sottrarci...così pranziamo in una singolare e affollata osteria intrattenuti da un altrettanto singolare oste, dove si beve solo vino e il menù è fisso. Si mangia finché l'avventore non dice basta.. prodotti tipici, locali e di qualità che ogni volta vengono presentati in modo colorito, ti sfami poco o molto, salti una portata il conto è sempre quello...e noi ci siamo rimpinzati bene!
 

fulvia53

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
Bellissimo anche questo cammino e Marina brava come sempre a descrivere i luoghi e le situazioni. Bravi ragazzi, buona continuazione.
 

SANDRO60

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
bellissime tappe.... se valorizzato anche noi in Italia abbiamo bei percorsi. ciao Sandro
 

Raùl

Collaboratore Ass.ne
Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
... e come se l'è cavata Fabrizio, nell'osteria dove si beve solo vino, lui che è ... "acquatico"???!!! :rofl: :rofl:
 

marina.fabrizio

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
4° tappa Colfiorito - Polverina 25 km
Ieri sera ci hanno raccontato del tremendo terremoto del settembre 1997 (6.1) che distrusse Colfiorito (quello che fece crollare la volta della basilica di Assisi), videro il prato muoversi come una lunga onda ed ebbero la terribile senzione che la terra si aprisse... Fortunatamente non ci furono morti, ma ingenti danni agli edifici, seguiti da una ricostruzione (con cause ancore aperte dopo 23 anni...) che cambiò la fisionomia del paese a scapito anche della riserva naturale e spopolo' la zona, fu poi creata una sorta di zona commerciale ricavandola dalle caserme militari dismesse negli anni '80. Le casette in legno usate post-terremoto che abbiamo visto sparse sui pianori sono state poi vendute come bungalow per vacanze.
I primi 9km sono sulla strada, anche piuttosto trafficata e senza banchina transitabile, unico elemento degno di nota la zona archeologica di Plestia con l'omonima chiesa romanica (portico aggiunto nel '600) ma chiusa e ancora puntellata, peccato al suo interno conserva un antico affresco della Madonna di Loreto e un pellegrino orante... Anche Serravalle di Chienti, la prima cittadina marchigiana, conserva i puntellamenti del recente terremoto del 2016, molto più evidenti a Muccia col centro storico ancora zona rossa e nella vasta spianata i quartieri di prefabbricati con le varie attività trasferite nei container... Il percorso diventa più piacevole costeggiando il fiume tra ginestre e umidi boschetti di betulle in un continuo saliscendi tra sentieri (ben segnalati) a volte ampi altre ridotti ad esili tracciati non molto frequentati. L' ultimo tratto si snoda nell'ampia vallata, prima attraversando campi di cereali col caldo che diventa sempre più opprimente, mentre gli ultimi 4km sono "allietati" dagli scorci sul lago, la vista (sempre esterna per i motivi legati al terremoto) del bel complesso conventuale di S. Francesco di Pontelatrave e del castello di Beldiletto del XV sec. Il nostro fine tappa è nella frazione di Polverina, dove non ritroveremo i tre giovani incontrati ieri sera e forse neanche l'altro trio visto in lontananza, noi, viste le alte temperature, facciamo tappe diverse, più brevi...loro son ragazzi.... ma ieri erano molto provati da oltre 28 km!
 

Raùl

Collaboratore Ass.ne
Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
Beh ... anche 25km sono un bel fare, con queste temperature: bravi voi!!! :muscle:
Gran brutta storia quella del terremoto: purtroppo le zone appenniniche del centro italia hanno questa maledetta spada di Damocle appesa sulla testa ... ci dobbiamo convivere ... :'-)

Grazie dei racconti puntuali e circostanziati: è un po' come camminare con voi.
Pare che da venerdì cambi un po' la stagione: non so se sia per voi un bene o un male, ma dovrebbe mettere un po' di pioggia.
(Magari solo di notte, che rinfreschi l'aria e non vi dia troppo fastidio)! :)

Un abbraccio.
 

claudia

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
Come al solito, è sempre un piacere leggervi!
Buon cammino ragazzi!
:-* Claudia
 

marina.fabrizio

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
5° tappa Polverina - Belforte del Chienti 21 km
Polverina, piccola frazione di 40ab. a 380mt. senza infamia e senza lode, senza linea telefonica, un piccolo bar- market in un prefabbricato, ma un ristorante-hotel che ripaga dell'anonimato. Nato come fermo Posta sul passaggio delle diligenze sulla rotta Roma - Adriatico, l'antico palazzo dove alloggiamo, dopo 4 generazioni è gestito ancora dalla stessa famiglia, con il giovane Paolo perfetto anfitrione. Cibo locale e ricette tipiche, ambienti freschi, graditi con temperature esterne di 33°, bella e accogliente famiglia, disponibili anche ad anticipare la colazione alle 6.00! Oggi lasciamo le comuni indicazioni con il sentiero CFM (cammino francescano della Marca), il Cammino Lauretano (leggermente diverso dalla Via Lauretana) e il Cammino delle terre mutate. Tappa che piacerebbe al nostro amico Raùl, praticamente tutta su asfalto, non accessibile il primo tratto del sentiero perché invaso dai rovi, la seconda parte che si snodava sui monti è in alcuni punti impraticabile in seguito al terremoto, l'ultima parte è naturalmente su strada... Per buona parte seguiamo la statale, fortunatamente poco trafficata grazie alla vicina superstrada, di pro c'è che dipanandosi nella vallata è senza grandi dislivelli e procediamo speditamente, di contro c'è la monotonia del percorso e la durezza del terreno. Si attraversano agglomerati di case perlopiù disabitate, mentre sui i monti circostanti spiccano le torri o castelletti residui del ducato di Camerino. Rallegra la vista il lago di Caccamo, ampio bacino artificiale adibito a spiaggia e il bel borgo di Pievefavera, che ammiriamo solo dal basso, essendoci persi le indicazioni... Una sosta a Calderola, l'ennesima cittadina martoriata dal sisma, col centro storico messo in sicurezza, ma i servizi spostati più a valle. E mentre il sole si fa più cocente affrontiamo l'ultimo pezzo in ripida salita e quando arriviamo in vetta a Belforte del Chienti il termometro segna ben 35°!
 

paolo_botta

Socio Assoc.ne PPS
Utente attivo
Utenti registrati
Mamma mia che sfacchinata ragazzi.. L'arrivo in salita con 35 gradi... Meno male che è solo l 'arrivo..
 
Thread starter Similar threads Forum Replies Date
A via lauretana 2014 Altri cammini 10
A la Via Lauretana Altri cammini 10
R Via francigena al tempo del covid Un pò di aiuto e qualche info sul forum 6
G Via Francigena Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 5
Ermetismo Via Peuceta Altri cammini 19
marghe Domande e Info sulla via san Francesco Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 1
maryam La via Peuceta in pieno Inverno (....e speriamo che nevichi) Pellegrini in cammino ... 54
Z Cerco compagnia per la Via Francigena Cerco ... compagnia, taxi condiviso, ecc. 4
Z Nuovo pellegrino per la Via Francigena Chi siamo? ... presentiamoci 10
G Via Micaelica Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 1
G Via Micaelica Chi siamo? ... presentiamoci 4
T La via bassa o quella alta? Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 17
FABIO.STOMACI Diario/Info Via Francigena del sud di Fabio Stomaci Via Francigena 0
FABIO.STOMACI Via Francigena del sud di Fabio Stomaci Il mio cammino ... 1
F Inizio Cammino Via Francese Il Cammino di Santiago de Compostela 6
Marietto Via degli Dei + cammino di San Francesco Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 12
rosario turrisi Info Magna via Francigena. Brevi info & considerazioni Info sui Cammini 5
rosario turrisi Magna via Francigena. Brevi info & considerazioni Altri cammini 47
Z Via Tolosana Cerco ... compagnia, taxi condiviso, ecc. 0
Z Via Tolosana Chi siamo? ... presentiamoci 2
Renzo e Ivana Alta via Compostela in val Aurina Altri cammini 9
Pino Alta Via dei Monti Liguri Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 1
Ferro82 Via della Plata a fine settembre Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 5
Inchiostro Via Francigena - Dalle Alpi Forum Ospiti 2
Daniele1188 alloggi via romea? Il Cammino di Santiago de Compostela 21
Renzo e Ivana Cammino Materano...Da Bari a Matera! La via Peuceta. Pellegrini in cammino ... 100
Edo Tracce GPS Camino del Norte o Via de La Costa Tracce gps 0
S Consigli via Francigena, primo cammino! Forum Ospiti 5
A via podiensis o turonensis Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 16
A La via del Volto Santo Altri cammini 1
rosario turrisi magna via francigena in Sicilia Video sui cammini 10
wikicarlo Via fracigena da Torino a Roma Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 8
Edo Guida Via di Le Puy o Podiensis Guide e libri sul cammino 3
K via Teutonica o Germanica Altri cammini 1
A via francigena Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 6
Fede in volo Via della Costa, levante a marzo Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 6
fulvia53 Via Flavia Altri cammini 1
F via della plata Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 8
S Magna Via Francigena (Sicilia) in inverno Altri cammini 0
A Via di Francesco Altri cammini 0
robyhood Raggiungere Leòn... via terra? Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 17
A Ciao a tutti! Consigli su Via Francigena Forum Ospiti 2
Carolina Cammino di santiago, via del norde Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 8
Fiore_17 Via Francigena Tratto Lucca Siena info tappe intermedie Dubbi, Domande, Info su tutti i cammini 0
rosario turrisi Info Firenze/Assisi lungo la via ghibellina & tiberina. Info sui Cammini 3
rosario turrisi Firenze/Assisi lungo la via ghibellina & tiberina. Altri cammini 7
Lino e Rossana Accoglienze sulla via Francigena Varie sui cammini 0
E via Francigena Toscana Chi siamo? ... presentiamoci 1
rosario turrisi Via della costa...ligure!! Altri cammini 19
Lunare [Sicilia] Magna Via Francigena Altri cammini 4
Similar threads


















































Trova un utente

Scudetto Libretto PPS

I libretti sono realizzati totalmente in carta riciclata e hanno misura 112 x 85 mm
La penna è di colore nero e le pagine sono a righe orizzontali

Lo scudetto è realizzato in stoffa e può essere cucito o incollato dove si desidera, non è termoadesivo.

Il costo comprende anche le spese di spedizione che variano a seconda della quantità ordinata.

Scelta oggetto
Alto